Thunder and Lightning (Death and Destruction Book 6)

Thunder and Lightning (Death and Destruction Book 6)

Friday, November 11, 2016

Thayne è uno stupendo agente dell’ATF, abilissimo con le armi e duro come l’acciaio. Ha appena terminato questo incarico in incognito dove ha assistito all’omicidio di Noah, un dolce e gentile ragazzo che era diventato il suo amante, e ne è uscito distrutto. Non è per niente pronto a tornare in servizio, a dire il vero. Ho pensato che mettere insieme due uomini così problematici, ciascuno desideroso di manovrare l’altro in camera da letto, fosse divertente, e perciò li ho creati in questo modo. Thayne non è in nessun senso una figura sottomessa, tantomeno fisicamente: è bellissimo, tosto e ha una famiglia fantastica (Dot, la sua mamma, e Sarah, la sua migliore amica). Però avevo anche bisogno di affiancargli un tipo come Jarrett, che ha visto l’inferno.
Sapevo già di amare Jarrett. Nella mia mente è sempre stato una figura epica e così, mentre decidevo che tipo di uomo potesse essere in grado di gestire il mio Marine tosto e torturato, che si sentiva completamente solo al mondo – senza famiglia, senza amici (eccettuato Tate e pochi altri) e senza amore –, sapevo che chiunque avrei scelto doveva essere un maschio alfa di primissimo livello. Ed è così che è nato Thayne Wolfe, che rappresenta l’opposto di Jarrett in tanti sensi.
Ora, quando un personaggio come Jarrett salta fuori dalla mia testa per finire nelle pagine di un libro, di solito diventa il protagonista della storia successiva. Ma, nel suo caso, non riuscivo a sopportare l’idea di farne il Marine Bodyguard n° 4 e finirla lì. Lui è uno di quei personaggi simili al mio Cassidy Ryan di Catene d’Argento e tutti quelli della serie Master Boys. Cassidy compare più e più volte nei miei libri e addirittura sconfina in altre serie, come in The Thief della serie Bodyguard. Jarrett, come Cassidy, è uno di quei personaggi che si meritano più di 70,000 – 80,000 parole (o 375 pagine, se preferite) ed è così che è nata la serie Morte e Distruzione.
Se avete letto The Brat, sapete già che Jarrett non è un bravo ragazzo. Ha avuto un sacco di problemi ed è un personaggio molto complesso con una personalità appena abbozzata (a dir poco). A quel punto era diventato un mercenario, ma aveva ancora un cuore e un anima; in più, aveva rivelato un gran senso dell’umorismo oltre a essere sexy da morire.
Ho cominciato a scrivere The Brat, il terzo libro della serie Marine Bodyguards, lo scorso autunno, e nel corso della scrittura, come spesso accade, la storia ha preso una direzione che non avevo preventivato. Permettetemi di divagare un momento su questa cosa. Una volta ero solita buttare giù un abbozzo di ogni scena. Adesso non lo faccio più. Scrivo una sinossi della serie, poi dei libri (a volte questo consiste nel solo titolo, da compilare in un secondo momento), infine stilo una lista di idee per la storia. Comunque, quando in The Brat Tate Heston viene improvvisamente licenziato dalla sua compagnia (cosa che non avevo previsto), di colpo mi sono trovata nella necessità di trovargli un sostituto, e quell’uomo è stato Jarrett Evans; lui sa come aiutare Thayne a gestire i suoi demoni, perché anche lui ha i propri da tenere a bada.
E adesso?”, mi sono detta. Sapevo che la serie su Jarrett e Thayne sarebbe stata diversa da ogni altra serie che avessi scritto. Volevo scrivere diversi libri in cui i miei ragazzi si conoscevano, maturavano, s’innamoravano l’uno dell’altro e avevano un lieto fine. Ma volevo anche scrivere delle belle storie – ciascuna con un tocco di thriller – che avessero però anche un alone di mistero irrisolto che non avrei dissipato finché non avessi scritto l’ultimo libro. Non sapevo allora, e non lo so neanche oggi, quanti libri ci vorranno prima che questo accada. Mi piace molto scrivere queste storie, e anche se ogni libro è lungo più di 100,000 parole (oltre 400 pagine l’uno), mi sto proprio divertendo un mondo.
L’ATF è stata la mia fonte di ispirazione per questi libri, e che io sappia non sono mai stati scritti romance m/m con protagonisti degli agenti dell’ATF. Ma potrei sbagliarmi. Quando ho cominciato a fare ricerche sull’ATF per farmi un’idea più precisa del tipo di storie che avrei dovuto scrivere, ho scoperto che questi uomini e queste donne fanno molto più che bloccare semplicemente i traffici illeciti di armi. Sono di competenza dell’agenzia il controllo di alcolici, tabacco, armi da fuoco, esplosivi (compresi fuochi d’artificio, valanghe, air bag, razzi fatti in casa per appassionati) e molto altro ancora. Ovunque avvengano questi eventi, le forze dell’ATF sono autorizzate a intervenire e applicare la legge, e questo mi ha aperto un mondo intero di storie possibili. L’ho trovato talmente eccitante che ho cominciato subito a buttare giù alcune idee.
Jarrett e le sue buffonate rendono divertente la lettura. Dopo che il primo libro, Morte e Distruzione, è stato completato, ho deciso di inserire dopo il finale il prologo del libro successivo ed è così che è nata la scena iniziale di Fuochi d’Artificio, in cui vediamo Jarrett saltare giù da un edificio servendosi di un sospetto come contrappeso. Volevo che Jarrett fosse un personaggio epico sin dall’inizio delle sue avventure insieme a Thayne, e così è. Se i miei lettori mi vedessero mentre escogito le peripezie di Jarrett, penserebbero che sono matta: me ne sto lì seduta a ridacchiare da sola mentre le mie dita volano sulla tastiera, dando vita a un’altra delle sue gesta pazzesche.
Uno dei motivi per cui questi libri richiedono diverso tempo per essere scritti è il lavoro di ricerca necessario per ognuno. Nelle prossime newsletter vi racconterò cosa succede nel mentre e cosa mi è d’aiuto, ma per ora questo testo è già venuto abbastanza lungo e sarà meglio che mi fermi finché siete ancora svegli. Ahah!

Ci risentiamo la prossima volta. A coloro che vivono negli States, faccio tanti auguri per il Giorno del Ringraziamento; a coloro che vivono all’estero, passate un felice autunno. Tornerò presto con una nuova newsletter. E anche con alcuni estratti da Locked and Loaded, il 4° libro della serie che è già in fase di scrittura. Grazie per esservi iscritti e, se avete amici ai quali piacciono i libri, per favore indirizzateli al sito web così potranno iscriversi alla newsletter anche loro. xoxo

No comments:

Post a Comment